premiazione concorso GLI ALBERI DELLE DOLOMITI


Venerdì 29 settembre 2017 - ore 18.30

 

Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi

Ciasa de ra Regoles

 

Premiazione concorso

L’OCCHIO, LA NATURA E LA MATITA

seconda edizione

Tema 2017: Gli alberi delle Dolomiti

Il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo e il Museo Mario Rimoldi delle Regole d’Ampezzo, al fine d’incentivare l’osservazione e la conoscenza della splendida Natura che ci circonda e la realizzazione di disegni in bianco e nero che l’abbiano a soggetto, ha indetto la scorsa primavera la seconda edizione del concorso “L’occhio, la natura e la matita”. Tema per il 2017: Gli alberi delle Dolomiti.

La proposta è stata rivolta agli studenti degli istituti scolastici di Cortina d’Ampezzo e della Valle del Boite di età compresa fra gli 11 e i 19 anni, e ai ragazzi della medesima età residenti a Cortina d’Ampezzo e non frequentanti gli istituti scolastici.

I ragazzi sono stati invitati a realizzare disegni monocromi che avessero a tema alberi, arbusti e cespugli, o particolari degli stessi, in ambiente dolomitico.

I partecipanti hanno avuto la possibilità di concorrere con un disegno ciascuno, eseguito in bianco e nero, a matita, a china o con altra tecnica in chiaroscuro o monocromatica, eseguito su foglio di formato A3 di pregiata carta Fabriano fornita dalle Regole.

Sono state inoltre organizzate due uscite sul territorio con un botanico per osservare gli alberi.

Un’apposita commissione, istituita dalle Regole e formata dagli esperti Paolo Barozzi, Irene Pompanin, Emilio Bassanin, Gianni Segurini, Mariangela Mattia, Giancamillo Custoza e Andrea Gaspari, con la presenza di Claudia Bernardi come rappresentante della Giunta delle Regole, ha infine valutato i disegni pervenuti.

Le opere dei vincitori saranno esposte in uno spazio del Museo Mario Rimoldi dedicato dallo scorso anno ad artisti locali di giovane età che intendano cimentarsi con il disegno artistico.  Proprio Mario Rimoldi, nominato Preside della Regia Scuola d’Arte di Cortina d’Ampezzo nel 1940, adornò i locali dell’istituto con gran parte dei quadri della sua collezione affinché i giovani alunni, grazie ad un approccio diretto con l’arte, avessero la possibilità di sviluppare la capacità di percezione e la propria sensibilità estetica. Scriveva Rimoldi: “Ho sempre desiderato che i nostri giovani allievi avessero una chiara visione di quanto meglio sanno esprimere i nostri artisti, ed ora sono molto soddisfatto dell’importanza acquisita dal nostro Istituto cortinese, oggi uno dei più apprezzati in Italia”.

Tra gli splendidi Carrà, Depero, Guttuso, Martini, Marini, Morandi, Music, Rosai, Savinio, Severini, Soffici, Tomea, de Pisis… che, come ha dichiarato il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, fanno di questa collezione uno degli insiemi più significativi in Italia per l'arte del XX secolo, i ragazzi potranno così ritrovare i loro nomi. 

 

Altre News

SETTIMANA DELLA GEOLOGIA 11-16 settembre

Dall’11 al 16 settembre la Settimana della geologia propone sei giorni di escursioni, laboratori e serate divulgative per scoprire il territorio dolomitico in compagnia di geologi, paleontologi, glaciologi, guide e appassionati. Un racconto in cammino alla scoperta della ve ...
leggi tutto >>


PROGRAMMA ESCURSIONI 2017

I - Mercoledì 17 maggio     Col Tondo, Lago de Tamarin, Sas del Rana, Pala dei Zestelìs, Col da Varda, Cason de Anjelico, Col Tondo. - escursione serale con ritrovo alle ore 18.00 al parcheggio di Col Tondo; dislivello ...
leggi tutto >>